L’importanza di ScudoMedico come amico

I Medici negli ultimi anni hanno dovuto, loro malgrado, constatare che sempre più spesso sono divenuti oggetto di contenziosi relativi all’attività professionale, attacchi sempre più frequenti, quasi fossero guidati da una prassi interpretata in modo distorto dal cittadino/paziente il quale, sostenuto dall’attuale quadro normativo, non esita a denunciare il professionista anche in contesti di buona pratica.

Si è sentita la necessità in questo contesto di tutelare la professione con strumenti sempre più efficaci e realizzati ad hoc, per mettere il medico il più possibile in sicurezza da ogni tipo di rischio prospettabile, al fine di consentirgli lo svolgimento della propria attività in serenità.

ScudoMedico nasce proprio dall’esigenza di tutelare la categoria e costruire un’armatura, appunto uno “Scudo”, intorno al singolo professionista, fornendo servizi in continua evoluzione e perfezionamento, utili alla protezione dell’agire deontologico del medico, cercando così di scongiurare il più possibile la diffusione della così detta medicina difensiva, che pregiudica il servizio sanitario a discapito di tutti.

L’importanza di avere un amico come ScudoMedico è proprio nel potersi avvalere di tutele sempre più specifiche ed adeguate. La creazione del Network Legale è tra le iniziative più efficaci e di maggior successo dell’Associazione:

La rete degli avvocati nata nel 2015 è costituita da una selezione di legali, dislocati su tutto il territorio nazionale, con specifiche competenze in materia. La fiducia riposta dall’Associazione nel Network è stata pienamente ripagata, perciò la stessa ha impegnato quante più risorse per conferirgli maggior vigore.

Nella biennale esperienza e le tante attività svolte, oggi ScudoMedico può vantare un’altra grande vittoria.

In virtù degli ottimi rapporti che legano ScudoMedico alla Compagnia UnipolSai, gli avvocati del Network hanno assunto la qualifica di legali fiduciari di Compagnia.

Ciò significa che la gestione delle vertenze del danno, in passato esclusiva prerogativa degli avvocati incaricati direttamente dalla Compagnia, potrà essere estesa anche ai legali del Network di ScudoMedico

Si è così rafforzato il ruolo del Network che assume ad oggi una posizione di rilievo in ambito assicurativo.

Fino ad oggi il medico che riceveva una richiesta di risarcimento del danno da parte di un paziente, poteva affidare alla Compagnia la gestione del contenzioso o incaricare un proprio legale di fiducia anticipando le spese.

Il medico che non voleva pertanto sostenere l’impegno economico decideva di fare gestire il contenzioso agli avvocati incaricati direttamente dalla Compagnia, con lo svantaggio che non veniva garantita un’assistenza legale preliminare ed in fase stragiudiziale, nonché una difficile gestione personalizzata della difesa.

Grazie alle modifiche apportate ai normativi di polizza volute da ScudoMedico, ad oggi il professionista, titolare della polizza multirischi in convenzione con ScudoMedico, può contare su una difesa personale ed avere una piena ed individuale assistenza legale scegliendo di farsi assistere da un avvocato del Network.

Sarà possibile altresì ricevere una consulenza legale immediata già in fase preliminare ed il medico potrà concordare con l’avvocato la propria strategia difensiva, avendo pertanto un’interazione diretta con lo stesso.

Il medico avrà al suo fianco un legale di fiducia con la peculiarità di essere equiparato ad un avvocato fiduciario della Compagnia, senza preoccuparsi di anticipare le spese legali le quali verranno ricomprese in copertura nei limiti del 4° del massimale della garanzia di responsabilità civile professionale. (Art.1917c.c.)

Piccoli e grandi traguardi nel lungo percorso che ScudoMedico ha deciso di intraprendere accanto al medico come un vero amico.

Roberto Venesia

Presidente ScudoMedico

VOTA L'ARTICOLO E DICCI SE TI E' STATO UTILE
[Voti: 2    Media Voto: 5/5]